Il ministro Giovannini: Un investimento che cambia i flussi, porti al centro del Pnrr

29
in foto Enrico Giovannini e Maria Latella (ph. Carlo Capodanno)

“E’ un dispiacere non essere presente con voi per motivi istituzionali. Vorrei ringraziare il presidente Monti e tutte le autorità che contribuiscono allo sviluppo della portualità italiana in una logica di integrazione di attività economiche e sociali e di apertura al mondo, cosa che questo terminal consentirà di fare. L’investimento che oggi avrete modo di inaugurare può cambiare in modo significativo i flussi delle persone in un settore che ha visto prima del Covid uno sviluppo straordinario e che oggi presenta segnali importanti. Ma è parte di una visione più complessiva, di un potenziamento dei porti italiani, uno degli elementi cardini del Pnrr”. Così il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, intervenendo da remoto all’evento di inaugurazione del cruise terminal di Palermo.
“Lo sviluppo della portualità è stata fino ad oggi poco potenziata, con gli investimenti del Pnrr e le riforme si consentirà nei prossimi anni alle Autorità di fare un grande salto di qualità. L’investimento non è solo sui Porti in senso stretto ma anche sulle aree portuali con la interconnessione ferroviaria complessiva. E’ interessante notare come gran parte dei centri logistici siano nel nord del Paese ma con i fondi del Pnrr e tutti gli investimenti sulle infrastrutture immaginiamo una rivoluzione nel nostro sistema della logistica che deve continuare a investire nel Mezzogiorno. Nelle due grandi isole ma in tutto il Sud. Anche alla luce delle opportunità che un dramma come quello che sta vivendo l’Ucraina sta generando in termini di riposizionamento dei flussi. In questa prospettiva di riorientamento di flussi e attività, il nostro Paese potrebbe svolgere un ruolo ancora più importante e gli investimenti vanno accelerati e non bloccati, come vorrebbe qualcuno. Lo sforzo delle Autorità portuali va sostenuto con l’ammodernamento digitale delle procedure e l’allineamento ai migliori standard internazionali. Un’ultima considerazione e un ringraziamento va fatto per l’impegno che il presidente Monti e i presidenti delle Authority del Mezzogiorno stanno mettendo per far sì che i porti del Sud abbiano un ritmo adeguato allo sviluppo dei traffici”. Sono le parole del ministro Enrico Giovannini in collegamento streaming da Roma.