Il ministro Speranza a Eboli: Le Regioni potranno spendere sei volte in più per personale

164
In foto Roberto Speranza

“Con questa manovra di bilancio ci sono più risorse e abbiamo cambiato in modo significativo anche le regole». Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine di una visita effettuata questa mattina all’ospedale di Eboli (Salerno) dove i vertici della struttura gli hanno esposto le criticità legate alle carenze di personale. «Il numero di euro di risorse concrete che le regioni potranno spendere per assumere personale, dal 2019 al 2020, nella quota aggiuntiva sale di sei volte, quindi c’è un passo avanti molto, molto significativo», ha ribadito Speranza, evidenziando le misure contenute nella Manovra in materia di sanità. “Autorizziamo le regioni a scorrere le graduatorie sugli idonei. Autorizziamo con un’estensione dei criteri della legge Madia al 31 dicembre 2019 a stabilizzare una platea molto significativa di precari e diamo la possibilità finalmente alle regioni, alle aziende sanitarie, alle aziende ospedaliere di ricominciare a investire», ha spiegato. Per il ministro della Salute si tratta di «un fatto importante» e che testimonia che «ci stiamo muovendo nella direzione giusta». Speranza ha sottolineato che «nessuno ha la bacchetta magica», ribadendo però che a suo parere «la politica debba essere sempre serietà, sobrietà, nessuno pensa di poter fare i miracoli, ci sono tante questioni. Ma il nostro servizio sanitario nazionale è una pietra preziosa e dobbiamo difendere con tutte le energie che abbiamo”.