Il prof: “Di Maio? Uno studente da 9”

24

Roma, 18 mag. (AdnKronos) – “Di Maio non era un secchione, ma uno studente brillante”. Se lo ricorda con affetto il professor Antonio Cassese, insegnante ora in pensione di Storia e Filosofia al liceo classico Imbriani di Pomigliano D’Arco nel napoletano. “Era bravo” dice all’Adnkronos.

“Luigi? Lo vedo in tv”, parla mamma Di Maio

“Pensi che ho trovato un giudizio di quando era in seconda, un ottimo giudizio – da 9 – e, di solito, non ero così largo nei voti nel primo quadrimestre. Era molto bravo con il computer, ma non solo a lavorarci anche a ripararlo tanto che ‘l’ho sfruttato’ come tecnico a casa mia. Si era iscritto a Ingegneria Informatica, ma a tradirlo è stata la matematica. E’ passato, allora, a Giurisprudenza su mio consiglio e, poi, ha lasciato per la sua vera passione: la politica”.

Sempre ben vestito, “un signorino”, era impegnato in mille attività. “Ha avuto un ruolo nel comitato studentesco sin dal ginnasio – dice il prof – il padre votava Movimento Sociale, io ho avuto un’esperienza nel Partito Comunista e lui scherzava dicendo di essere ‘il mix tra noi due'”. Il contratto? “L’ho letto ma per me è troppo di destra” conclude.