Il referendum delle sette Regioni italiane

50

Non capisco le sette Regioni che hanno fatto un referendum per evitare le trivellazioni entro i dodici miglia marine (20 Km). Secondo me le trivellazioni attualmente sono una ricchezza! I prezzi del petrolio sono scesi, tanto è vero che hanno rinunciato a fare le perforazioni per l’Alaska perché non sopportavano i costi. Noi le perforazioni le abbiamo già fatte. I costi delle trivellazioni sono già ammortizzati; possiamo perdere il vantaggio competitivo? Ed è anche un errore grave impegnare le regioni e non le politiche nazionali. Ci sono 10.000 addetti per le piattaforme, se le trivellazioni per il referendum nelle 12 miglia si fermano il 17 Aprile 2016, dove collocheremo gli addetti? Oggi risparmiamo 5,4 miliardi di tonnellate di petrolio e 5,8 miliardi di metri cubi di gas, risparmiamo il 9% per il petrolio ed il 10% per il gas. Attualmente risparmiamo 3,5 miliardi di € per anno. Le politiche nazionali e non le regioni dovrebbero mettersi al tavolo con l’Europa. Le politiche rinnovabili nel corso del 2015 si sono abbassate. Nel corso del 2014, tutte le fonti rinnovabili avevano rappresentato il 44,9 per cento del totale, al 31 dicembre del 2015 il dato è sceso al 40,5 per cento. E’ un passo indietro dovuto, in particolare, a un minor contributo delle fonti idroelettriche, meno piovoso rispetto all’anno precedente. Bisognerà fare un progetto nazionale per abbassare i fossili, gas, petrolio, e soprattutto dobbiamo incrementare le fonti rinnovabili, ecc. Non parliamo poi delle Centrali atomiche che ci sono sfuggite, visto che c’è le abbiamo anche vicino all’Italia. Bisogna intervenire in l’Europa per avere direttive delle politiche energetiche visto che non siamo capaci di orientarci da soli. Gli ambientalisti italiani non considerano i costi, non considerano i ricavi del nostro petrolio e soprattutto a Ravenna c’è un polo meccanico ed elettronico che producono gli impianti e le infrastrutture per il petrolio. Se si abbatte anche il polo di Ravenna cadrebbero moltissime aziende.