Il San Carlo per il sociale: una fabbrica del talento a Napoli Est

43

Nasce un nuovo progetto del Teatro di San Carlo per il sociale: la creazione di un’orchestra giovanile. E’ la nuova sfida del Massimo napoletano: una fabbrica del talento nella zona industriale di Napoli Est. Lo scopo è quello di formare con la musica e attraverso la musica, per dare ai giovani uno strumento con cui costruire il proprio futuro, non altrove ma nella terra in cui sono nati. In un’area di periferia, quella della Napoli Est di San Giovanni a Teduccio, la ex-fabbrica della Cirio a Vigliena è stata riconvertita nella struttura che oggi ospita i laboratori artistici del San Carlo, che con questo progetto potranno diventare la sede privilegiata del ‘Corso Superiore di Tecnica Orchestrale’ per giovani musicisti a cui il Teatro intende offrire un’occasione di riscatto sociale attraverso l’insegnamento della prassi esecutiva sinfonica. Un laboratorio concepito come una bottega, che ricorda quella prestigiosa pratica settecentesca che ha esportato nel mondo una produzione artigianale del fare musica a regola d’arte. E proprio il fare musica insieme si rivela una possibilità preziosa per andare oltre il disagio di periferie che troppo spesso confinano intelligenze, attitudini e talenti all’interno di un territorio difficile, che può ingabbiare, bloccare e per sempre dissipare le energie creative di quanti, soprattutto giovani, potrebbero avere altrove destini diversi, solo perché più fortunati.