Il viaggio degli eroi, un film con Marco Giallini racconta l’impresa di Bearzot quarant’anni dopo la vittoria dell’82

58

Campioni del Mondo!“: questa frase scandita tre volte dall’indimenticabile voce di Nando Martellini fa vibrare ancora i cuori, non solo di chi ha passione per il calcio, ma di tutti gli italiani. Un successo inatteso, giunto dopo un avvio difficile, di sconfitte, di polemiche e silenzio stampa. Poi l’incredibile metamorfosi della Nazionale italiana contro Argentina e Brasile e la cavalcata fino a sollevare la Coppa del Mondo. Un esempio di caparbietà, di orgoglio e di dignità. Una vittoria che tutti ritenevano impossibile, tranne quei “ragazzi dell’82”. Una favola di riconoscenza e di riscatto, che vede fra i protagonisti Enzo Bearzot: commissario tecnico, mentore e padre putativo di quei giocatori che fecero l’impresa. Non era alla ricerca del consenso, ma aveva come priorità la lealtà, il rispetto e la coesione della sua squadra.
La chiamarono ironicamente “l’Armata Brancabearzot”, ma alla fine diventò una famiglia. Questi valori, propri dello sport, furono condivisi anche dai tifosi e da tutti gli italiani, in un periodo storico difficile, un momento di profonda crisi economica e sociale. Questa vittoria costituì il motore propulsore capace di dare nuova linfa e consentire all’Italia di superare uno dei momenti più bui.
Una irripetibile sinfonia di scelte coraggiose, sacrificio e capacità che rese umana ed eroica la vittoria. Questa storia, ancora oggi, costituisce un esempio per le giovani generazioni.
“Raccontiamo il Viaggio dei Nostri Eroi della Nazionale di Calcio del 1982 con la coinvolgente interpretazione di Marco Giallini. Un percorso a tappe, 11 momenti cruciali come i calciatori che scendono in campo per affrontare l’avversario. Un modello che è stato chiamato il Viaggio dell’Eroe che si realizza quando la storia diventa mito”, si legge in una nota. I capitoli sono impreziositi dalle animazioni di 11 dei più grandi illustratori italiani, coordinati artisticamente dal magistrale Roberto Recchioni.

Il film
Un film di Manlio Castagna con Marco Giallini, soggetto di Manuela Cacciamani, sceneggiatura della stessa Cacciamani e Manlio Castagna. Direttore artistico animazioni Roberto Recchioni, fotografia Tommaso Lusena De Sarmiento, montaggio Diego Capitani. Produttore esecutivo Gennaro Coppola, prodotto da Manuela Cacciamani, la pellicola è una produzione One More Pictures con Rai Cinema e Rai Com. La distribuzione internazionale è Rai Com.

La presentazione
Mercoledì 15 giugno 2022 ore 10,30 – Casa Del Cinema (Largo Marcello Mastroianni,1) – Sala Deluxe ci sarà la presentazione con i Campioni del Mondo dell’82 Alessandro Altobelli, Giancarlo Antognoni, Antonio Cabrini, Franco Causio, Bruno Conti e Fulvio Collovati, il regista Manlio Castagna, i
produttori Manuela Cacciamani, Founder di One More Pictures, Paolo Del Brocco Amministratore Delegato di Rai Cinema e Angelo Teodoli, Amministratore Delegato di Rai Com. Modera: Marco Franzelli