Imballaggi green, via al bando per le Pmi

22

Il consorzio Conai incentiva con 200.000 euro le aziende produttrici che hanno investito nel packaging innovativo ed ecosostenibile

La prima edizione del concorso, promossa nel 2013, ha premiato 36 casi che hanno permesso un risparmio dei consumi di energia del 36,3%

Parte la seconda edizione del “bando Conai per la prevenzione – Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi” promosso dal Consorzio nazionale imballaggi per premiare le soluzioni di packaging più innovative e ecosostenibili immesse sul mercato nel biennio 2013-2014. Al bando possono partecipare tutte le aziende consorziate che hanno rivisto il proprio packaging in ottica di innovazione e sostenibilità ambientale, agendo su almeno una delle seguenti leve: riutilizzo, risparmio di materia prima, ottimizzazione della logistica, facilitazione delle attività di riciclo, utilizzo di materie provenienti da riciclo, semplificazione del sistema imballo e ottimizzazione dei processi produttivi.

Pensare il futuro

L’avviso pubblico lanciato da Conai rientra nel più ampio progetto “Pensare Futuro”, che raccoglie le iniziative ideate dal Consorzio sul tema della prevenzione. Prevenzione significa adottare interventi finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi, che incidono non solo sulla quantità delle materie utilizzate, ma anche sui processi di produzione e di utilizzo, considerando così l’intero ciclo di vita dell’imballaggio.

Obiettivo

Obiettivo del bando è valorizzare e diffondere le best practice nella progettazione dell’imballaggio ecosostenibile: la prima edizione del concorso, promossa nel 2013, ha premiato 36 casi, che hanno permesso una riduzione delle emissioni di Co2 equivalenti pari al 34,5 per cento, un risparmio dei consumi di energia del 36,3 per cento e una diminuzione dell’utilizzo di acqua del 36,2 per cento.

Come partecipare

Le proposte dovranno essere presentate entro il prossimo 31 luglio scaricando l’apposito bando prevenzione 2015 dal sito web Conai (www.conai.org) o dal link in pagina nella versione elettronica del Denaro. Saranno quindi analizzate attraverso lo strumento “Eco Tool2 di Conai (www.ecotoolconai.org), che permette di calcolare, attraverso un’analisi Lca semplificata, gli effetti delle azioni di prevenzione attuate dalle aziende sui propri imballaggi attraverso una comparazione prima-dopo in termini di risparmio energetico, idrico e di riduzione delle emissioni di Co2.

Obblighi

La mancata o incompleta compilazione del form on line entro i termini previsti comporterà l’inammissibilità della proposta. Con la compilazione della domanda i partecipanti si impegnano a rendere disponibili le foto e le schede tecniche dell’imballaggio nelle versioni “prima e dopo” l’intervento effettuato, su richiesta di Conai, nonché un campione dello stesso imballaggio ed eventuali certificazioni di prodotto. L’azienda si rende, inoltre, disponibile ad accogliere, presso i propri uffici o stabilimenti referenti Conai o incaricati dal Consorzio per verificare la veridicità delle informazioni comunicate. I consorziati che hanno già presentato dei casi compilando il form on line prima della pubblicazione del regolamento possono partecipare di diritto al Bando comunicando il proprio interesse all’indirizzo email ecotoolconai@conai.org, mettendo oggetto la dicitura “Bando Conai per la prevenzione –edizione 2015”.

Risorse

Il Consorzio nazionale imballaggi metterà a disposizione dei progetti meritevoli un montepremi di 200.000 euro che sarà ripartito in due tranche: 140mila euro da dividere tra tutti i casi ammessi in funzione del punteggio ottenuto; 60 mila euro come ulteriore premio per i 6 casi, tra quelli risultati vincitori, che hanno ottenuto il punteggio più alto in relazione al materiale di riferimento prevalente in peso del caso presentato (acciaio, alluminio,carta, legno, plastica e vetro). Qualora un consorziato presenti più casi, sarà premiato quello che avrà ottenuto il miglior punteggio. Nell’eventualità in cui non venisse esaurito il budget, si provvederà a remunerare gli ulteriori casi presentati da un singolo consorziato, a partire dal secondo, per i quali sarà riconosciuto un corrispettivo pari alla metà del punteggio ottenuto dal caso. La lista degli ulteriori casi premiati sarà elaborata in ordine decrescente in base al punteggio ottenuto e pubblicata sul sito Conai. In caso di parità di punteggio per lo stesso materiale, vale la regola della data di compilazione del form on line o la data dell’email per i casi presentati prima della pubblicazione del bando.


Risorse complessive

200mila euro

Ripartizione

140mila euro da dividere tra tutti i casi ammessi in base al punteggio raggiunto

60mila euro per i 6 casi, tra quelli risultati vincitori, che hanno ottenuto il punteggio più alto in relazione al principale materiale di riferimento utilizzato

Chi può partecipare

Tutte le aziende consorziate al Conai che hanno rivisto il proprio packaging in ottica di innovazione e sostenibilità ambientale

Principi cui ispirare il progetto

Riutilizzo

Risparmio di materia prima

Ottimizzazione della logistica

Facilitazione delle attività di riciclo Utilizzo di materie provenienti da riciclo

Semplificazione del sistema imballo

Ottimizzazione dei processi produttivi

Scadenza

31 luglio 2015

Scarica il bando