Immobiliare, in Campania aumenta il valore delle locazioni: +7,9%

29

Secondo il rapporto sugli affitti del marketplace immobiliare idealista, il prezzo dei canoni di locazione ha evidenziato ancora un leggero recupero nei primi tre mesi del 2018, con un incremento delle richieste dello 0,7%, a 8,6 euro al metro quadro mensili. Al di la’ della variazione, che incide in maniera poco significativa sui canoni medi, rimasti di fatto invariati da un anno a questa parte, il valore delle locazioni aumenta in 2 capoluoghi italiani su 3, a sottolineare una crescita trainata questa volta dalle regioni del sud e dai principali capoluoghi. Dieci regioni su 20 hanno registrato variazioni positive negli ultimi tre mesi. Gli i incrementi maggiori spettano a Basilicata (8,6%), Campania (7,9%) e Molise (6,6%). Le peggiori performance si registano invece in Liguria (-2,1%), Marche (-2,2%) e Abruzzo (-3%). Il Lazio rimane la regione piu’ cara per gli affitti, con una richiesta media che ammonta a 11,5 euro/M2, seguito da Lombardia (10,8 euro/M2) e Toscana (9,9 euro/M2). A dispetto di un andamento moderatamente positivo dei canoni di locazione a livello nazionale, il 65% dei capoluoghi monitorati chiudono il trimestre in terreno positivo: 14 citta’ segnano incrementi superiori al 5%. Fra queste Ferrara (9,8 %), Agrigento (9,4%) e Napoli (9,3%) sono le piazze dove i proprietari hanno aumentato maggiormente le loro pretese dopo i mesi invernali. All’opposto i cali maggiori si sono registrati a Genova (-6,7%), Trapani (-7,2%) e Cosenza (-8,8%). Tra i capoluoghi con la spesa d’affitto piu’ elevata troviamo Milano, nettamente al comando con una media di 17,5 euro/M2 mensili, davanti a Firenze (15,2 euro/M2) e Venezia (14,8 euro/M2), che scalza dal terzo gradino del podio la Capitale, ancorata a 13,7 euro mensili.