Immobiliare, le case all’asta sono di meno. ll caso Campania

20

Il numero delle case all’asta in Italia diminuisce del 6,7 per cento in sei mesi: le procedure in corso sono infatti 28.672, a fronte delle 30.746 rilevate all’inizio di luglio 2015. E’ quanto emerge dal rapporto semestrale sulle aste immobiliari del Centro studi Sogeea, presentato oggi presso il centro congressi della società in via Sabotino a Roma. Più della metà degli immobili residenziali in vendita (16.391) si concentra nel nord del Paese; seguono il Centro con 6.711, il Sud con 3.026 e le Isole con 2.544. Poco meno di un quinto delle case oggetto dello studio, pari a 5.411 unità, è localizzato in Lombardia, regione che precede nettamente il Veneto (4.348); più staccati Piemonte (2.740), Lazio (2.299), Sicilia (1.971), Emilia Romagna (1.879) e Toscana (1.713). Sopra il migliaio di case all’asta anche Campania (1.267) e Liguria (1.057). Appena 16 gli immobili residenziali all’incanto in Valle d’Aosta. A livello di province, invece, spiccano le 1.596 case all’asta di Vicenza, con Bergamo a quota 1.324 seguita da Roma (1.320), Torino (1.238) e Brescia (1.127).