Impianti di base: mutui a tasso zero fino a 150mila euro

65

Mutui a tasso zero fino a 150mila euro della durata di 15 anni (enti locali) o di 10 anni (altri beneficiari) per la ristrutturazione o la realizzazione di impianti sportivi di base. Associazioni e società sportive dilettantistiche, parrocchie ed enti religiosi, onlus, federazioni sportive, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, Comuni e Province hanno tempo fino alle ore 17 del prossimo 15 luglio per partecipare all’iniziativa “500 impianti sportivi di base” nata dalla collaborazione tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Ics nell’ambito del progetto “1000 cantieri per lo sport”. Sono stati previsti almeno 500 interventi, equamente distribuiti a livello territoriale. Tra le azioni ammissibili, per progetti fino ad 1 milione di euro, sono individuate delle priorità costituite da interventi su impianti esistenti, totalmente o prevalentemente relativi a lavori di efficientamento energetico, abbattimento barriere architettoniche, adeguamento e messa a norma e bonifica dell’amianto o altre priorità individuate su base regionale. Sono, inoltre , giudicati ammissibili interventi per ristrutturare, ammodernare, ampliare, completare, attrezzare, riconvertire, manutenere o mettere a norma e in sicurezza, compresi gli interventi di bonifica dell’amianto, gli impianti sportivi di base esistenti o per realizzarne di nuovi. Il bando è “a sportello”: le domande di contributo verranno, pertanto, prese in considerazione rispettando l’ordine di ricezione delle richieste effettuate tramite posta elettronica certificata all’indirizzo impiantisportividibase@legalmail.it. Per finanziare la parte di progetto eccedente la quota di 150mila euro coperta dal mutuo a tasso zero si potrà ottenere un mutuo con un contributo negli interessi dell’1,20 per cento per gli Enti Locali e dell’1,50 per cento per gli altri soggetti beneficiari.