Imprenditoria femminile, dall’Ue 2,2 mln ai “Business Angel”

54

C’è tempo fino al prossimo 28 luglio per partecipare al bando lanciato dalla Commissione europea (Direzione generale Mercato interno, industria, imprenditorialità e Pmi) per sostenere nuove iniziative nel campo dell’imprenditorialità femminile attraverso il supporto ai “Business Angels di donne”.
L’avviso pubblico rientra nell’attuazione del piano d’azione Imprenditorialità 2020, in particolare il terzo pilastro, che si occupa di promuovere modelli di ruolo imprenditoriale e raggiungere gruppi specifici con un potenziale di imprenditorialità ancora da sviluppare, in particolare le donne.

I dati
Le donne sono infatti il 52 per cento della popolazione europea ma rappresentano solo il 29 per cento del totale degli imprenditori. D’altro canto i dati disponibili mostrano che le donne hanno una percezione delle idee imprenditoriali innovative diversa da quella degli uomini, ed è per questo che la disponibilità di Business Angels di donne è molto importante per sviluppare il potenziale imprenditoriale delle donne.

Obiettivi
Il bando si propone pertanto di allargare il numero dei Business Angels donne in Europa, che sono donne con esperienza d’affari che presentano le seguenti caratteristiche: investono direttamente parte delle loro sostanze personali in nuove opportunità di business in crescita e non quotate; sono consapevoli delle sfide specifiche che le imprenditrici donne devono affrontare; sono pronte a condividere le loro conoscenze e il loro know-how con altre donne imprenditrici e altre Business Angels, con le quali sono disponibili ad incontrarsi regolarmente per almeno 2 anni.

Chi può partecipare
La proposta progettuale dovrà essere presentata da un consorzio di almeno 4 partner di 4 diversi Stati membriI Componenti del consorzio possono essere: associazioni/reti/club di business angels donne, associazioni/reti/club di business angels, organizzazioni che si occupano del sostegno alle imprese, associazioni di imprese e reti di sostegno alle imprese, Camere di commercio, industria, artigianato o enti simili.
Requisito fondamentale per partecipare al bando è che il consorzio comprenda una associazione/rete/club di Business Angels donne esistente e operativa.
Uno stesso soggetto, inoltre, non può partecipare a più di un consorzio proponente, pena l’esclusione del progetto.

Risorse
Il budget del bando ammonta a 2,2 milioni di euro che serviranno a finanziare un massimo di 5 proposte progettuali.
Il contributo per progetto può coprire fino al 70 per cento dei costi ammissibili, per un massimo di 440mila euro a proposta.

Scadenza
La scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è il prossimo 28 luglio.


SCARICA IL BANDO


Risorse complessive
2,2 milioni di euro
Contributi
Fino a 440mila euro a progetto
Cofinanziamento
Fino al 70 per cento dei costi ammissibili
Chi può partecipare
Associazioni/reti/club di business angels
Organizzazioni che si occupano del sostegno alle imprese
Associazioni di imprese e reti di sostegno alle imprese
Camere di commercio
Scadenza
28 luglio 2016