Imprese 4.0, dallo smart manifacturing all’agrifood: 287 mln alle Regioni del Sud

51

Nuovo intervento del Ministero dello Sviluppo economico per favorire l’innovazione, le competenze e la competitività delle imprese italiane. Come previsto dal bando del 5 marzo 2018, sono stati infatti stanziati 560 milioni di euro per lo sviluppo dell’economia 4.0, la smart manufacturing, ma anche l’agrifood e le scienze della vita. La distribuzione territoriale delle risorse prevede 287,6 milioni per le regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), circa il 51 per cento dell’intera spesa, 100 milioni per le regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e 175,1 milioni alle restanti regioni. Le risorse per settore applicativo: 225,1 milioni di euro al settore “Fabbrica intelligente”; 225,1 milioni di euro al settore “Agrifood”; e 112,5 milioni di euro al settore “Scienze della vita”. Solo per i progetti più piccoli, con costi ammissibili fino a 5 milioni di euro, sarà applicata la procedura valutativa a sportello. La misura, a valere sul Pon Imprese e Competitività 2014-2020 Fesr e sul Fondo per la crescita sostenibile, prevede l’agevolazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.