Imprese: Deloitte premia Tecno tra best managed companies italiane

27

Milano, 22 mag. (Labitalia) – “Il premio ricevuto oggi è uno stimolo in più nel perseguire gli obiettivi previsti dal nostro piano di sviluppo che ho annunciato oggi per la prima volta in pubblico e che prevede, entro il 2020, una strategia fatta sia di crescita per linee interne che linee esterne”. Lo ha dichiarato oggi il fondatore e presidente di Tecno, Giovanni Lombardi, a Milano, a Palazzo Mezzanotte, in occasione della cerimonia finale del premio ‘Deloitte best managed companies’ (Bmc), riconoscimento rivolto alle aziende che si sono distinte per strategia, competenze, impegno verso le persone e performance.

Le aziende sono state premiate in Borsa Italiana nell’ambito dell’iniziativa di Deloitte sostenuta da Altis Università Cattolica, da Elite, il progetto del London Stock Exchange Group che supporta lo sviluppo e la crescita delle imprese ad alto potenziale e da Confindustria.

Tecno, gruppo industriale che ha lanciato in Italia il servizio di control energy management e conta oltre 2.500 aziende clienti in tutti i settori produttivi, è stata premiata assieme a realtà come Elica, Engineering, Faresin Industries, Farnese Vini, Ferrari F.lli Lunelli , Fratelli Carli, Fratelli Ibba, Gessi, Gruppo Sabelli, iGuzzini, Irritec, Kartell, Loccioni, Nice, Recordati, Tapì e Unogas. Il premio è stato l’occasione per Lombardi per annunciare alla comunità finanziaria le linee guida del nuovo piano triennale 2018-2020 di Tecno.

“Nella crescita per linee interne -ha spiegato Lombardi- puntiamo ad incrementare il cross selling di nostri servizi, sempre più innovativi e competitivi, a clienti per noi ormai decennali e fidelizzati. E anche in quest’ottica abbiamo lanciato ad inizio del 2018 Talents, il progetto che prevede nel giro dei prossimi 24 mesi l’ingresso di 120 nuove figure in azienda. In pochi mesi già sono entrate 30 nuove risorse. Nella crescita per linee esterne puntiamo invece a un piano di acquisizioni, nuovi brevetti e nuovi prodotti con l’obiettivo di una crescita sostenibile e duratura. Sono 4 i dossier in fase di valutazione che interessano il mercato interno e 3 quelli relativi all’estero (2 aziende tedesche e una francese)”.

“Con il nostro team di control energy manager -ha sottolineato- accompagniamo i clienti nelle diverse fasi, da quella preliminare, quando gli esperti valutano e quantificano il risparmio ottenibile, a quelle successive, quando si procede all’elaborazione della strategia o dell’intervento tecnologico da adottare”. Tecno è stata l’unica azienda selezionata quest’anno da Deloitte per lo studio dedicato alle prospettive globali per le aziende del Mid Market.

Come racconta la scheda di Deloitte nello studio la mission di Tecno è quella di “affiancare le aziende nell’analisi dei costi energetici, nella definizione degli strumenti per il monitoraggio dei consumi, grazie a un bouquet di prodotti, hardware e software brevettati, che permettono di far emergere gli interventi di efficientamento energetico da realizzare per essere più competitivi”. L’azienda, fondata nel 1999 dall’imprenditore Giovanni Lombardi, è leader nei servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale in chiave di Industria 4.0, ha sedi in Italia a Milano, Bologna e Napoli e all’estero a Berlino e Parigi.

“Nel 2005 Tecno -spiega il report di Deloitte- ha creato la divisione dedicata alla realizzazione di interventi di efficientamento energetico ed è stata una delle prime aziende italiane a conseguire la qualifica di Esco, Energy service company, accreditandosi presso l’Aeeg (Autorità energia elettrica e gas), per certificare gli interventi energetici. Grazie al piano industriale lanciato nel 2006 l’azienda ha iniziato, con il costante investimento in ricerca e sviluppo, a brevettare sistemi di monitoraggio sia per l’energia che per gli idrocarburi. Dal 2011 il gruppo ha ampliato il bouquet di prodotti con piattaforme software a supporto dei sistemi di analisi energetiche, anche tramite partnership ed acquisizione di StartUp”.

“Da qui -conclude la scheda di Deloitte- è nata nel 2016 la divisione Grandi Clienti che mette a disposizione non dei semplici energy manager, ma dei veri control energy manager che in tempo reale allertano le aziende quando gli obiettivi di riferimento per il settore, definiti dopo un’accurata analisi con l’azienda, vengono disattesi”.

Tecno è anche in Elite, il programma internazionale nato in Borsa Italiana nel 2012 in collaborazione con Confindustria e dedicato alle aziende più ambiziose, con un modello di business solido e una chiara strategia di crescita ed è un’azienda fortemente impegnata nel mecenatismo. Tecno, infatti, sostiene anche Rivelazioni-Finance for Fine Arts: il progetto promosso da Borsa Italiana, e realizzato nelle prime due edizioni alla Pinacoteca di Brera di Milano e alle Gallerie dell’Accademia di Venezia, finalizzato al reperimento di risorse per il restauro e la digitalizzazione di opere d’arte provenienti dai più importanti musei italiani, che vengono riportate a una migliore leggibilità e restituite in modo permanente alla fruizione collettiva.