Imprese familiari, Matera (Fi-Ppe): Donne penalizzate, servono anche politiche europee

61
in foto Barbara Matera (Fi-Ppe)

“In Italia almeno il 30% delle donne abbandona il proprio lavoro dopo la gravidanza, proprio perché spesso la maggior parte degli obblighi di cura familiare l’assorbono completamente. Questo vale in generale ed ancor più, in termini di dinamiche aziendali, nelle imprese familiari”. Così l’europarlamentare Barbara Matera (Fi-Ppe) nel corso del suo intervento al seminario “Impresa Familiare, un collegamento tra generazioni #affaridifamiglia” organizzato a Napoli dall’associazione studentesca Parthenope Unita e dall’Università degli Studi Parthenope a Palazzo Pakanowsky.

“Da vicepresidente della Commissione europea Femm – aggiunge – ho molto apprezzato l’idea di un seminario su questi temi anche perché nelle dinamiche familiari che incidono sull’impresa molte la privano di un apporto fondamentale, quello delle donne. Quindi servono politiche attente anche a questo aspetto, che non è secondario”.

“In Europa, dove stiamo lavorando su una politica dei congedi parentali che armonizzi il welfare di tutti gli Stati membri, porteremo anche questo specifico tema”, conclude Matera.