Imprese: Learn Italy Usa, a Brooklyn corso per promuovere eccellenza italiana

48

New York, 20 giu. (Labitalia) – Domani, giovedì 21 giugno, presso la sede di Fiao (Federation of italian-american organizations) di Brooklyn-New York, ci sarà l’inaugurazione del nuovo corso di alta formazione ‘Made in & by Italy-marketing and communication’, lanciato da Learn Italy Usa, insieme a importanti partner come la Montclair State University del New Jersey e la Fiao stessa. “Learn Italy Usa -spiega a Labitalia il presidente Massimo Veccia- è un’agenzia culturale e di promozione dell’eccellenza italiana che ha sede a New York dal 2009 e che negli anni è diventata un vero e proprio hub per la promozione della creatività e il supporto ai giovani talenti italiani, alle comunità italiane all’estero e agli italofili”.

“L’agenzia -precisa- è oggi uno dei punti di riferimento ideale della cultura e dell’eccellenza italiana nel mondo ed un solido supporto organizzativo, logistico e di comunicazione a favore dell’internazionalizzazione delle imprese e dell’eccellenza italiana nel mondo, in particolare negli Usa”. “L’evento di domani -sottolinea- coincide con l’inaugurazione ufficiale de Il Centro, la nuova bellissima struttura della Fiao e prima ‘casa italiana’ al servizio della comunità newyorkese. Alla cerimonia, che sarà raccontata da Rai International e presentata dal chairman Fiao, Jack Spatola, interverranno il console generale d’Italia, Francesco Genuardi, e il sindaco di New York Bill de Blasio”.

“Oltre a dedicarsi alla diffusione della cultura italiana nel mondo -aggiunge Veccia- Learn Italy organizza da anni percorsi didattici ed esperienziali per studenti e professionisti italiani creando opportunità formative e lavorative. Sono numerosi, infatti, gli italiani che attraverso Learn Italy hanno la possibilità di fare un’esperienza di studio, di lavoro o uno stage oltreoceano”. “Esperienze, queste, che permettono ai giovani -fa notare- di crescere personalmente e professionalmente, ma anche di ampliare il loro bagaglio culturale per poi tornare in Italia e continuare il loro percorso di crescita nel nostro Paese, sfruttando e impiegando negli studi e nel lavoro, così come nella vita, le conoscenze acquisite all’estero”.