Imprese, oggi i risultati Osservatorio Italiano Intelligenza Artificiale Mkt

30

Milano, 27 giu. (AdnKronos) – Nonostante il 75% delle aziende italiane sappia cosa sia e dica di conoscerne le potenzialità per il marketing e la comunicazione, poche utilizzano soluzioni evolute per l’analisi dei Big Data, per carenza di risorse economiche (57%), scarsa consapevolezza del mezzo (51%) o mancanza di figure formate sul tema (31%); inoltre, nel 34% dei casi l’Intelligenza Artificiale viene associata a due soli aspetti, (Ro)bot e Chat. Questi alcuni dei risultati emersi dall’indagine realizzata dall’Osservatorio Italiano sull’Artificial Intelligence Marketing e promossa dall’Executive Master Iulm in Data Management & Business Analytics – Dmba, che mostrano un quadro di ancora scarsa consapevolezza tra le aziende italiane su un tema di grande rilevanza strategica per la loro competitività e lo sviluppo del Paese.

I dati dell’indagine verranno presentati oggi dalle 14.30 presso l’Università Iulm (Sala dei 146, Iulm Open Space, via Carlo bo 7, Milano) nel corso del convegno aperto al pubblico (previa iscrizione online) ‘Big Data & AI: The Future of Marketing’ alla presenza del prorettore vicario dell’Università Gianni Canova, del direttore Master Dmba Guido Di Fraia e di un ricco panel di esperti di Big Data Analysis e AI Marketing: Davide Bottalico, digital director, Takeda Italia, Alessio Semoli, docente Iulm e Presidente PranaVentures; Marco Cerri, Head of Marketing Analytics Sky Italia; Lisa Di Sevo, Cio partner PranaVentures.

E ancora, Cristina Ingrassia, Ibm partner Lifesciences & Healthcare – Cognitive Process & Strategy; Federico Laschi, Senior Manager Accenture; Luigi Maccallini, Retail Communication Manager, Bnl Gruppo Paribas; Lorenzo Viscanti, Ceo e founder Mapendo; Federico Luperi, direttore Innovazione & Nuovi Media Adnkronos. L’incontro ha l’obiettivo di attrarre lo sguardo e fornire spunti, dati e conoscenza sul tema. Per iscriversi gratuitamente all’evento: