Imprese, più di 9 su 10 sono micro: la dimensione media è di 3,7 addetti

48


Le imprese attive nell’industria e nei servizi di mercato sono 4,3 milioni e occupano 15,6 milioni di addetti, di cui 10,8 milioni dipendenti. La dimensione media e’ di 3,7 addetti. La spesa per investimenti ammonta a 85,3 miliardi di euro (79,4 miliardi nel 2013) mentre il valore aggiunto realizzato e’ circa 688 miliardi di euro. I dati emergono dal Rapporto dell’Istat sui risultati economici delle imprese nel 2014. In particolare, nell’industria in senso stretto le imprese attive sono 418.284 (-2,5% rispetto al 2013), assorbono quasi 4 milioni di addetti (-1,9%) – in larga maggioranza dipendenti (3,4 milioni, quasi un terzo dei dipendenti complessivi) – e realizzano circa 246 miliardi di euro di valore aggiunto (+1,9%). Nei servizi le imprese sono 3.316.491 (-0,1%), occupano 10,3 milioni di addetti (-0,6%), per il 36,2% indipendenti, e realizzano 396 miliardi di euro di valore aggiunto (+2,0%). Il comparto delle costruzioni ha 529.103 imprese (-3,8%) e quasi 1,4 milioni di addetti (-6,2%) e produce 46,5 miliardi di euro di valore aggiunto (-4,5%). Sotto il profilo dimensionale, il 30,4% del valore aggiunto totale proviene dalle 4.065.829 imprese con meno di 10 addetti (microimprese), il 30,9% dalle 3.378 imprese con 250 addetti e oltre (grandi) mentre il restante 38,7% dalle piccole (10-49 addetti, 174.032 unita’) e medie (50-249 addetti, 20.639 unita’). Il contributo delle microimprese al sistema produttivo e’ rilevante, dal momento che rappresentano il 95,4% delle imprese attive e il 47,1% degli addetti complessivi. Al loro interno quelle che hanno non piu’ di un addetto sono poco meno di 2,5 milioni e realizzano circa un terzo del valore aggiunto che proviene dalle microimprese. Il peso delle unita’ produttive con meno di 10 addetti e’ ancora maggiore nel settore delle costruzioni, dove realizzano il 53,2% del valore aggiunto.