Imprese, Grassi (Confindustria): Sud vive di mercato non sussidi. Mezzogiorno sia hub al centro di grandi corridoi europei

109
in foto Vito Grassi, ad di Graded (foto di Imagoeconomica)

“Rappresentare il Sud come un mondo che non vive di mercato ma solo di sostegno è sbagliato”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Campania, Vito Grassi, intervenendo oggi alla seconda edizione di “Top 500 Campania”, l’appuntamento che fotografa lo stato di salute delle imprenditoriali del territorio promosso dal quotidiano “Il Mattino”. “Il Sud ha rappresentato un punto di riferimento per alcune multinazionali”, ha aggiunto ricordando che la “cultura di impresa, anche tra quelle medio-piccole” del Mezzogiorno sta crescendo con tante aziende che hanno “la cultura dell’innovazione e dell’internazionalizzazione diventando i paladini del made in Italy nel mondo”. “Il Sud non deve essere più il Sud dell’Europa ma deve pensare di essere al centro del Mediterraneo”, ha proseguito Grassi che il Mezzogiorno può essere un grande Hub che si trova al centro di grandi corridoi europei “. “Su questi schemi di crescita vogliamo confrontarci con tutte le istituzioni – ha detto ancora – pensando ancora ad un Sud che produce”