In arrivo bonus da 550 euro per i lavoratori part-time in aziende private nel corso del 2021

677

Arriva una indennità una tantum pari a 550 euro per quest’anno, per quei i lavoratori dipendenti di aziende private che nel 2021 sono stati titolari di un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale con periodi non interamente lavorati non inferiori alle 7 e non superiori alle 20 settimane. A prevederlo un emendamento dei relatori al dl Aiuti, Ubaldo Pagano (Pd) e Alessandro Cattaneo (FI), depositato nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera e che sarà approvato tra oggi e domani. Il bonus, viene previsto, sarà erogato dall’Inps nel limite massimo di spesa di 30 milioni di euro nel 2022. Non verrà dato a chi, al momento della domanda, sia titolare di altro rapporto di lavoro dipendente o di lavoro parasubordinato, o percettore di Naspi o di trattamento pensionistico. L’indennità, viene previsto, non concorre alla formazione del reddito e per i periodi di fruizione non è riconosciuta la contribuzione figurativa. La copertura della norma è individuata nel Fondo per il sostegno dei lavoratori con contratto a part-time ciclico verticale, istituito dalla legge di Bilancio 2022.