In Basilicata rieletto Bardi alla guida della regione con il 56,63%

12
in foto Vito Bardi

Roma, 23 apr. (askanews) – Arriva a notte fonda la fine dello spoglio in Basilicata che decreta la vittoria di Vito Bardi alla guida della regione Basilicata. Il candidato del centrodestra, sostenuto anche da Matteo Renzi e Carlo Calenda, si riconferma presidente della Regione con il 56,63%.

Piero Marrese, candidato del centrosinistra, si ferma al 42,16%. Mentre Eustachio Follia, della lista Volt, ha ottenuto l’1,21%.

Oltre la metà degli elettori è rimasto a casa: i votanti sono stati 282.886 (il 49,81%).

E’ il partito della premier Giorgia Meloni in cima alle preferenze dei lucani con il 17,39%. Fi supera, e di molto con il 13,01%, la Lega che si ferma al 7,81%. Il partito di Salvini è quasi testa a testa con Azione di Carlo Calenda che ottiene il 7,51%. Bene anche Italia Viva con Orgoglio lucano (7,03%). Segue Unione di centro-Democrazia cristiana-popolari uniti con il 2,54%.

Sul fronte del centrosinistra, il Pd risulta il secondo partito della Basilicata con il 13,87%, seguito a stretto giro da Basilicata Casa Comune di Angelo Chiorazzo con l’11,18%. Chiorazzo viene incoronato mister preferenze con 7.284 voti, seguito da Marcello Pittella di Azione che si aggiudica 7.157 preferenze).

Male il M5S che si ferma al 7,66%. Avs-Psi-La Basilicata possibile ottiene il 5,79% e Basilicata Unita il 2,86%.