In Canada troppi tumori fra i pompieri, nuove misure protezione

26

Roma, 5 mar. (AdnKronos Salute) – Troppi casi di cancro tra i pompieri a Montreal negli ultimi 15 anni. Dati che preoccupano le autorità sanitarie. Tra il 2002 e il 2018, infatti, sono state 87 le segnalazioni riferibili a tumori su 109 ricevute dalla Commissione che si occupa di sicurezza e salute sul lavoro. E il Servizio incendi (Sim) della città ha messo a punto un piano per rafforzare la prevenzione e velocizzare le procedure per sbarazzarsi dei contaminanti a cui si pompieri sono esposti durante gli interventi.

Tra le nuove indicazioni una particolare pulizia, con detergenti ad hoc, delle uniformi che assorbono grandi quantità di tossine. Anche i veicoli e gli equipaggiamenti saranno sottoposti a speciale bonifica annuale. Sarà inoltre resa obbligatoria una doccia con modalità indicate (come accade per il lavaggio delle mani dei chirurghi), dopo ogni intervento. Già oggi gli operatori sono obbligati a indossare l’uniforme integrale e il respiratore per l’intera durata delle operazioni effettuate.

Il fumo e i gas sprigionati durante gli incendi – indicano i vertici del Sim che hanno presentato le nuove misure – sono diventati un cocktail mortale di particelle e nanoparticelle che possono contenere non meno di 200 contaminanti in grado di causare intossicazioni, asfissie, soffocamenti , malattie respiratorie e tumori.