In coma per un parcheggio

12

Palermo, 22 set. (AdnKronos) – Una lite per un parcheggio si è trasformata in tragedia a Campofelice di Roccella, nel Palermitano. Un uomo di 53 anni, S.T., operaio incensurato originario di Caccamo, è ricoverato in coma all’ospedale Villa Sofia di Palermo dopo essere stato colpito con un pugno al volto da P.C., operaio incensurato di 20 anni di Termini Imerese. La lite è avvenuta domenica scorsa nei pressi di un locale sul lungomare del Mediterraneo. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori dell’Arma, i due avrebbero discusso animatamente a causa di un parcheggio. Poi dalle parole sono rapidamente passati alle mani e il 20enne ha sferrato un pugno al volto del 53enne.

L’uomo è finito a terra, battendo violentemente la nuca sull’asfalto senza più rialzarsi e perdendo i sensi. Immediatamente soccorso dai sanitari del 118, è stato condotto al pronto soccorso dell’ospedale Giglio di Cefalù e successivamente trasferito al reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, dove si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata e in pericolo di vita. Il 20enne è stato rintracciato e denunciato dai Carabinieri per lesioni personali aggravate.