Inail, 22 milioni per la sicurezza
Le domande on line dal 3 marzo

52

Ventidue milioni di euro e’ l’ammontare dei fondi che l’Inail mette a disposizione delle imprese della Campania per investimenti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Tale somma rappresenta la quinta tranche Ventidue milioni di euro e’ l’ammontare dei fondi che l’Inail mette a disposizione delle imprese della Campania per investimenti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Tale somma rappresenta la quinta tranche di un ammontare complessivo di oltre 1 miliardo stanziato dall’Istituto a partire dal 2010, di cui 88 milioni riservati alle aziende campane. Anche quest’anno la copertura dei fondi ammissibili da ciascuna azienda che partecipera’ al bando sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e’ stata mantenuta al 65% (a fondo perduto) fino ad un massimale di 130 mila euro. I dettagli del bando ISI sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa presso la Camera di commercio di Napoli. Le aziende che chiederanno incentivi per la sicurezza potranno presentare domanda in modalita’ telematica sul sito dell’Istituto, a partire dal 3 marzo e fino al 7 maggio. Sconto: Oscillazione per prevenzioneSono diversi anni ormai che l’Inail mette a disposizione delle imprese risorse finanziarie per investire in nuovi modelli organizzativi, in impianti che tutelano la salute e la sicurezza dei lavoratori“, ha commentato Bruno Leone, direttore dell’Inail Campania. “Rispetto all’anno scorso i fondi si sono ridotti pero’ teniamo presente – ha aggiunto – che abbiamo investito gia’ negli anni precedenti e che ancora stiamo erogando i vari finanziamenti succedutisi dal 2010 ad oggi“. Per Ferdinando Flagiello, ad del Consorzio Promos Ricerche “il bando dell’Inail sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e’ una grande opportunita’ per il sistema delle imprese campane“, mentre Federica Brancaccio, vicepresidente Acen, aggiunge: “Spero che questi fondi siano veramente utilizzati per implementare la cultura della sicurezza, anche perche’ questi finanziamento sono meno impalpabili di altri, in quanto possono intervenire proprio sulle strutture aziendali, sulla bonifica, sulla messa in sicurezza degli ambienti di lavoro, meno sulla formazione, quindi sono finanziamenti su interventi piu’ concreti“. L’Inail premia inoltre con uno ‘sconto’ denominato ‘oscillazione per prevenzione’, le aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, con un risparmio del premio dovuto all’Inail, che oscilla in base al numero dei dipendenti dal 30% (fino ad un massimo di 10 dipendenti) al 7% (oltre i 500 dipendenti).