Inca in 150 piazze per la giornata della tutela

24

Roma, 24 mar. (Adnkronos/Labitalia) – Una Giornata per dare “Ad ognuno il diritto alla tutela”. E’ quella organizzata oggi dall’Inca, insieme alla Cgil, in oltre 150 piazze delle principali regioni. Obiettivo dell’iniziativa: far emergere l’intensa attività di assistenza individuale, che ogni anno assicura a milioni di cittadini e cittadine su materie previdenziali e socio assistenziali.

L’esperienza, già realizzata più volte, vede il coinvolgimento di tutti gli operatori e operatrici del Patronato della Cgil che, utilizzando anche uffici mobili, offriranno i loro servizi nelle piazze per dare tutte le informazioni necessarie sulle prestazioni di welfare, pensioni, previdenza, infortuni, malattie professionali, permessi e congedi per maternità e paternità, invalidità civile, politiche migratorie e tanto altro ancora. Materie sulle quali il legislatore, soprattutto negli ultimi anni intervenendo ripetutamente, ha modificato nel profondo le modalità di riconoscimento.

Lo scopo dell’iniziativa non è solo di diffondere la conoscenza dei diritti ed estendere le opportunità affinché ad ognuno sia data la possibilità di esercitarli, ma anche quello di far conoscere come il Patronato abbia riorganizzato la propria struttura per rispondere in modo più aderente alla realtà ai bisogni vecchi e nuovi di tutela.

Per l’Inca, la giornata della tutela è “un’occasione preziosa per sottolineare, ancora una volta, come il prezioso ruolo sociale del Patronato di intermediazione tra il cittadino e le Pubbliche amministrazioni sia un patrimonio irrinunciabile per dare risposte alla crescente domanda di assistenza”.

Partecipano a questa giornata della tutela i dirigenti dell’Inca e della Cgil, a sottolineare lo stretto legame tra l’attività di tutela individuale del Patronato e quella collettiva, esercitata dal sindacato. Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, insieme a Claudio di Berardino, del collegio di presidenza Inca, sarà a Milano, dove saranno allestiti due gazebo a Sesto San Giovanni e in via Osoppo (zona San Siro); i segretari confederali Cgil, Nino Baseotto, in Veneto; Vincenzo Colla, a Bologna, Tania Scacchetti, a Modena, Rossana Dettori a Roma e Giuseppe Massafra a Taranto; Morena Piccinini, presidente Inca, a Parma, presso il centro culturale Edison; Fulvia Colombini a Torino, dove il gazebo sarà allestito presso il centro commerciale Parco Dora e Silvino Candeloro a Bari, in corso Vittorio Emanuele.

Dal nord al sud, saranno allestiti gazebo, punti di incontro e aperture straordinarie delle sedi di Patronato e delle Camere del Lavoro.