Incendi: Lamorgese, ‘regia occulta criminalità organizzata per i roghi? Non ci sono evidenze’

12

Palermo, 15 ago. (Adnkronos) – “Non ci sono evidenze di una regia occulta che lega i roghi che sono scoppiati in varie Regioni. Certamente, occorre una cultura volta a preservare l’ambiente e il territorio”. Sono le parole della ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, che risponde così a chi le chiede se dietro gli incendi ci potrebbe essere una regia occulta. “Ci sono i piromani e quindi gli incendi, per alcuni aspetti dolosi. Le pene previste sono dai 3 ai 7 anni, ma si è affrontato il tema dei processi che con difficoltà arrivano al termine. Abbiamo affrontato questo argomento, ma non sono stati ravvisati collegamenti con la criminalità organizzata e una regia occulta. Bisogna anche tenere conto del fortissimo vento e delle alte temperature”. E conclude: “E’ difficile individuare gli incendiari perché le aree sono vaste, si tratta di terreni incolti, ma quando le forse dell’ordine vanno sul campo, entrano in azione, si effettuano gli arresti in flagranza di reato”.