Inchiesa Rifiuti, chiesti i domiciliari per il senatore Fi De Siano

30

Un’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari con richiesta di esecuzione del provvedimento è stata trasmessa al Parlamento nei confronti del senatore Domenico De Siano, coordinatore regionale di Forza Italia. L’inchiesta riguarda appalti per la raccolta dei rifiuti a Ischia e in alcuni comuni del Napoletano per fatti avvenuti nel 2010. Un’informazione di garanzia è stata emessa dalla Procura di Napoli nei confronti dell’ex presidente della Provincia, Luigi Cesarodeputato di Fi. L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale di Napoli, Claudia Picciotti, su richiesta dei magistrati della sezione Reati contro la Pubblica amministrazione, i pm Maria Sepe e Graziella Arlomede coordinati dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino. A quanto si è appreso sono diversi i reati contestati a vario titolo, dall’associazione per delinquere alla turbativa d’asta e corruzione. Nell’ambito dell’inchiesta è stato arrestato dagli uomini della squadra mobile di Napoli a Lacco Ameno (Ischia) Oscar Rumolocollaboratore dello stesso De Siano. Oscar Rumolo – finito ai domiciliari – è stato assunto dal Comune di Lacco Ameno quale responsabile del servizio finanziario e tributi e dal novembre scorso distaccato presso la commissione consiliare regionale della “Terra dei Fuochi“.