Incidente sul lavoro alla Bormioli Rocco di Fidenza: tre operai coinvolti

407
(Imagoeconomica)

Un gravissimo incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina alla Bormioli Rocco di Fidenza. Tre operai di un’azienda esterna, che stavano operando in una condotta del gas del sito industriale, a causa di una forte esplosione sono stati portati d’urgenza con l’elisoccorso dei vigili del fuoco all’ospedale Maggiore di Parma. “Quello di oggi è l’ennesimo tragico incidente sul lavoro, il fatto che si sia verificato il primo maggio non è casuale, gli incidenti in Italia sono purtroppo all’ordine del giorno. Ora la magistratura dovrà fare chiarezza sull’accaduto e sulle cause che l’hanno provocato, noi vigileremo sulle indagini e staremo vicini ai tre ragazzi e alle loro famiglie”. Così il segretario nazionale della Filctem Cgil Sonia Tosoni, e il segretario nazionale della Filctem Cgil Parma, Marco Todeschi. “Bisogna fermare questi incidenti – hanno continuato Tosoni e Todeschi -, bisogna impedirli e migliorare la sicurezza sul lavoro. Maggiore formazione, migliorare le agibilità dei rappresentanti della sicurezza, intervenire sul lavoro precario perché non sia sottoposto a ricatto, realizzare e dare forza ai rappresentanti alla sicurezza di sito in modo che possano intervenire sulla lunga catena degli appalti: queste sono questioni che non possono più essere rinviate. Chi, infatti, lavora in appalto spesso non è adeguatamente formato, non ci sono risorse per la formazione se i contratti nelle commesse sono al massimo ribasso. È necessaria una formazione certificata per chi lavora in particolari ambiti e ci vogliono più controlli. Le aziende devono percepire che esiste un sistema di controllo e un sistema sanzionatorio certo ed efficace. È l’unico modo se si vuole fermare questa strage”, hanno concluso i due sindacalisti.