Indonesia devastata dallo tsunami: oltre 400 morti

9

Giacarta, 30 set. (AdnKronos/Xinhua) – E’ di almeno 420 morti il bilancio delle vittime a seguito della serie di terremoti e il seguente tsunami che ha colpito la provincia indonesiana centrale del Sulawesi venerdì, secondo quanto riferito dalle autorità locali. Molteplici terremoti di magnitudo 6.0, 7.4 e 6.1 seguiti da uno hanno devastato la provincia con l’area più colpita di Palu, la capitale provinciale e il distretto di Donggala. Il portavoce del ministero dell’informazione e della comunicazione del paese, Ferdinandus Setu, ha dichiarato che il principale aeroporto della provincia è operativo, ma che serve solo gli aiuti umanitari.

Le foto pubblicate dall’aviazione indonesiana e dall’agenzia di gestione delle catastrofi hanno mostrato edifici e ponti crollati e i feriti distesi in un cortile di fronte a un ospedale. Il portavoce dell’agenzia nazionale per la gestione delle calamità Sutopo Purwo Nugroho ha detto che i sopravvissuti e le persone ferite hanno bisogno di aiuti tra cui cibo, alimenti per l’infanzia, medicine, tende e coperte. Inoltre sono necessari più soccorritori e attrezzature per macchinari pesanti. Il presidente indonesiano Joko Widodo ha chiesto al capo dell’agenzia nazionale di gestione delle calamità, al capo della polizia nazionale, al comandante militare e ai ministeri associati di intraprendere immediatamente gli aiuti di emergenza. Secondo il portavoce, i militari indonesiani hanno inviato personale e aerei per gli aiuti umanitari.