Industria Italiana Autobus, Fiom: Al Mise incontro deludente

97
in foto Michele De Palma, responsabile auto della Fiom

L’incontro tenuto al ministero dello Sviluppo Economico sulla reindustrializzazione degli stabilimenti di Industria Italiana Autobus, da poco terminato, “ha deluso le aspettative”. Questo il commento Michele De Palma, segretario nazionale Fiom- Cgil, secondo cui non sono arrivate certezze “ma un’ulteriore approssimazione nel percorso di consolidamento finanziario del gruppo”. Viste le commesse gia’ in portafoglio, la Fiom ritiene “indispensabile un’intesa che vincoli le produzioni agli stabilimenti italiani”; “per garantirlo – spiega De Palma – e’ necessario giungere ad un definitivo assetto finanziario e proprietario entro marzo. Il ruolo determinante del fondo Pmi di Invitalia e la ricerca di investitori pubblici e privati deve servire a dare certezza alla prospettiva industriale per i lavoratori”. A fine marzo si terra’ il prossimo incontro al ministero, ma per affrontare i problemi specifici dei due stabilimenti si terranno incontri presso la sede della Regione Emilia Romagna e Campania. “La direzione aziendale e le istituzioni entro aprile – conclude la Fiom – siano gia’ passati dalle parole ai fatti”.