Infermieri, Carbone (Ipasvi): Soddisfatti per le annunciate assunzioni in Sanità

53

“Apprendiamo con piacere la notizia delle imminenti 1200 assunzioni nella sanità campana annunciate dal Presidente De Luca e lo sblocco totale del turn over per il 2015. Cosi come apprezziamo il meritevole lavoro svolto dal Commissario Polimeni in cosi poco tempo. Anche ai vertici della Regione Campania è chiaro ormai che il principale problema dell’assistenza sanitaria regionale è dato dalla carenza di personale. Soprattutto infermieristico. Tutti gli altri problemi (bassa qualità dei Lea, lunghe liste d’attesa, ammalati sulle barelle, emigrazione sanitaria) per quanto importanti, sono in buona parte una conseguenza”. E’ quanto afferma, in una nota, Ciro Carbone, presidente Ipasvi di Napoli e consigliere Federazione Nazionale Collegi Ipasvi. “I dati Agenas dicono che in Campania esiste un rapporto infermieri/abitanti di 4,2/1000, mentre il resto d’Italia si attesta su una media del 6/1000. Sempre in Campania (e sempre da dati Agenas) – aggiunge Carbone – c’è un rapporto medici/abitanti di 4,4/1000. Ma tutti sappiamo che vicino ai pazienti 24 su 24 ci sono gli infermieri. E che, come ha fatto notare la Corte dei conti, nella sanità regionale non mancano i generali (anzi ce ne sono troppi), ma i soldati”. “Chiunque voglia veramente tirare fuori la sanità campana dall’emergenza, deve tenere conto di questi dati. E confidiamo, sia che nel riparto delle assunzioni annunciate se ne tenga conto – conclude – sia che a questo primo importante annuncio ne seguano presto altri”.