Inflazione, un affare per lo Stato: 10 mld extra di Iva

43
(Imagoeconomica)

L’aumento dell’inflazione è un affare d’oro per lo Stato: la fiammata dei prezzi, progressivamente cresciuta nell’ultimo periodo, assicura alle casse del Fisco più di 10 miliardi di euro di gettito aggiuntivo nei primi cinque mesi del 2022. Con un incremento del 19,8 per cento rispetto al 2021.
Lo rileva un’analisi del Centro studi di Unimpresa, secondo la quale l’incasso tributario complessivo dell’erario cresce di 18,5 miliardi: da 170,1 miliardi del 2021 a 188,6 miliardi del 2022. Più della metà del gettito fiscale aggiuntivo è riconducibile all’aumento delle entrate legate all’Iva (10,2 miliardi).
Secondo lo studio, da gennaio a maggio le entrate relative all’Iva raggiungono quota 61,6 miliardi di euro, in aumento di 10,2 miliardi rispetto ai 51,4 miliardi dei primi cinque mesi del 2021. Molto più contenuto, invece, l’incremento del gettito Irpef che subisce una variazione positiva del 2,3 per cento, con una crescita di quasi 2 miliardi: da 79,7 miliardi a 81,5 miliardi.