Infrastrutture al Sud, proposta di Tajani: Fondo da 20 miliardi con le risorse Ue non utilizzate

38
In foto Antonio Tajani, presidente del parlamento europeo
“Dobbiamo mettere insieme tutti i fondi europei non utilizzati al Sud, gestirli unitariamente, per avere un pacchetto finanziario di circa 11 miliardi di euro, e aggiungere soldi che possono arrivare dalla Cassa Depositi e Prestiti, dalla Banca Europea degli Investimenti, o da casse private e dalle banche, per arrivare a un fondo di circa 20 miliardi che possa avere un effetto leva per infrastrutture interregionali, e non per la strada o lo svincolo sotto casa dell’assessore o del sindaco”. Così il presidente del parlamento europeo, Antonio Tajani, stamani a Potenza, intervenendo nel corso di un incontro. “Parlo di opere infrastrutturali – ha proseguito Tajani – che permettono al Sud di essere competitivo: è una vergogna che l’alta velocità si fermi a Salerno, o che intere aree del Mezzogiorno siano irraggiungibili fisicamente”.