Infrastrutture energetiche, via al bando da 600 milioni

3



La Commissione europea apre un bando da 600 milioni di euro per investire in progetti di infrastrutture energetiche transfrontaliere. La gara rientra all’interno del Connecting Europe Facility (Cef) e punta a finanziare opere considerate “essenziali” per raggiungere gli obiettivi di connettività stabiliti nei piani per l’Unione energetica. Priorità sarà data ai progetti d’interesse comune e a quelli che puntano a potenziare la sicurezza delle forniture energetiche, migliorare la competizione e contribuire allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente.
Si tratta del secondo bando previsto per il 2016, anno per il quale è stato stanziato un budget totale di 800 milioni.

Connetting Europe
Il Meccanismo per collegare l’Europa (Connecting Europe Facility, Cef) promuove lo sviluppo delle reti transeuropee nei settori dei trasporti, dell’energia e delle telecomunicazioni.
Le risorse a disposizione per il periodo 2014-2020 ammontano a oltre 33,2 miliardi di euro così ripartiti: oltre 26 miliardi di euro per il settore dei trasporti, al fine di migliorare i collegamenti transfrontalieri; più di 5,8 miliardi di euro per il settore dell’energia, con l’obiettivo di modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche e di aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti; oltre un miliardo di euro per le telecomunicazioni, per stimolare lo sviluppo delle reti a banda larga e dei servizi digitali.

I progetti
Con i 600 milioni disponibili per questo secondo bando la Commissione finanzierà progetti di interesse comune riguardanti le infrastrutture energetiche, che siano in grado di apportare benefici sociali significativi ed assicurare la collaborazione tra gli Stati membri.
I progetti dovranno perseguire tre obiettivi: fine dell’isolamento energetico, eliminazione delle strettoie energetiche, completamento del mercato energetico interno.

Chi può partecipare
Le proposte progettuali possono essere presentate da uno o più Stati membri, organizzazioni internazionali, imprese, soggetti pubblici e privati.

Scadenza
Le domande devono essere presentate entro le 17 (ora locale di Bruxelles) dell’8 novembre 2016. I vincitori selezionati saranno annunciati entro marzo 2017.

SCARICA IL BANDO
https://ec.europa.eu/inea/en/connecting-europe-facility/cef-energy/calls/2016-cef-energy-calls-proposals

TABELLA
Risorse complessive
600 milioni di euro
Budget del programma per il 2016
800 milioni di euro
Chi può partecipare
Uno o più Stati membri
Organizzazioni internazionali
Imprese
Soggetti pubblici e privati
Scadenza
Ore 17 dell’8 novembre 2016