Infrastrutture di ricerca, gara Miur da 326 milioni: progetti entro il 15 giugno

88

C’è tempo fino al prossimo 15 giugno per partecipare al bando del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che stanzia 326 milioni di euro per il potenziamento delle infrastrutture di ricerca. In particolare, l’avviso prevede il finanziamento di progetti finalizzati al potenziamento delle infrastrutture di ricerca individuate dal Miur come prioritarie nel Pnir 2014-2020 e ammissibili per l’accesso ai fondi del Pon: si tratta, quindi, delle strutture funzionali all’implementazione di progetti che risultino rispondenti ad uno o più ambiti Esfri e che risultino, altresì, di notevole impatto sulle traiettorie della Strategia nazionale di specializzazione intelligente, con la capacità di garantire l’autosostentamento nel medio e lungo termine ed attivare interventi nelle regioni meno sviluppate o in transizione.I progetti di potenziamento dell’infrastruttura di ricerca esistente potranno riguardare una o più tipologie di intervento tra: il potenziamento diffuso di tutta l’infrastruttura di ricerca, il potenziamento di una sua parte circoscritta, il potenziamento in termini di ampliamento (estensione) dell’infrastruttura di ricerca esistente.
Il Miur fornirà contributi a fondo perduto su base competitiva a seguito della presentazione di progetti da parte degli Enti pubblici di ricerca e delle Università pubbliche. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro le ore 12 del prossimo 15 giugno.