“Innovare in rete”, 10 milioni per startup e spin-off universitari

87

Con la call “Innovare in rete” Banca Etica, mette a disposizione dieci milioni di euro per la ricerca di progetti innovativi capaci di rispondere a concreti bisogni di innovazione sociale e ambientale e di empowerment delle comunità. Le idee migliori si trasformeranno in realtà grazie all’accompagnamento di consulenze di altissimo livello e a finanziamenti fino a 700mila euro.La call è condotta in collaborazione con Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan, con il coordinamento operativo di Oltre Open Innovation Hub che forniranno servizi assistenza tecnica e di incubazione/ accelerazione/integrazione/consulenza. In particolare Fondazione Giacomo Brodolini fornirà i seguenti servizi: Valutazione del potenziale dell’idea progettuale e della sostenibilità del modello di business e di servizio, supporto alla revisione del Business Plan; Valutazione della potenzialità del team di progetto, e analisi dei fabbisogni di competenza in ottica 4.0; Mentoring; supporto alla candidatura per i potenziali interessati.

La call è aperta a start-up innovative e spin-off universitari; start-up innovative costituende, con priorità per quelle che coinvolgano donne e giovani sotto i 35 anni; piccole e medie imprese, incluse le cooperative e le imprese sociali; associazioni, fondazioni e altri enti del terzo settore.

I settori di intervento sono: manifattura digitale, Ict, agrifood, welfare; health, IOT, robotica, meccatronica, smart mobility, smart building, smart energy, smart retail, qualità della vita, energia, open and big data, smart tourism, creatività e cultura.

La candidatura potrà essere inviata entro le ore 12 del 30 Ottobre.