Innovazione, consegnati a Napoli i premi Confindustria-Aisem: 4 le start-up vincitrici

117

In occasione della XX edizione della Conferenza nazionale Aisem (Associazione Italiana Sensori e Microsistemi), organizzata da Enea, Università di Napoli Federico II e Confindustria Campania, è stato assegnato questo pomeriggio, presso il Palazzo dei Congressi della Federico II, il “Premio Innovazione Confindustria-Aisem” a 4 start up: Let’s T-Shirt/Let’s-Webearable Solution srl; Scent A1/Scent srl; K-Place/Officina elettronica srl; BioPard-Pesticide Analytical Remote Detector/Ecobioservices and Researches srl. “Sono tutte aziende che lavorano nel settore dello star bene, che impattano sulla capacita’ di modificare in positivo la vita delle persone – dice Girolamo Di Francia, dirigente di ricerca dell’Enea -. Queste aziende nascono da un percorso lungo fatto di collaborazione con l’Universita’ e con gli enti di ricerca nazionali (Enea, Cnr), che adesso hanno un proprio mercato, ed e’ un mercato che ha rilevanza omogenea a Nord e al Sud Italia, e che incide intorno al 2% del Pil”.

“Siamo lieti di questa collaborazione tra Confindustria Campania ed Aisem per esplorare e promuovere le nuove frontiere dell’innovazione nel settore IOT – dice il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Campania Francesco Giuseppe Palumbo – Il premio quality label nasce per premiare aziende neonate, startup e spin-off particolarmente innovative ed in particolar modo creare una stabile rete di collaborazione tra le aziende del sistema conf e gli aspiranti imprenditori spesso in difficoltà non per mancanza di fondi ma per difficoltà ad approcciare sui mercati e o a gestire le attività d’impresa. Pertanto i marching con le aziende risultano importanti anche per orientare i neo imprenditori”.