Innovazione, ecco il robot ingegnerizzato capace di saltare oltre 30 metri di altezza

207
(fonte YouTube Nature)

Un robot in grado di saltare fino ad oltre 30 metri di altezzapiù di 100 volte la propria altezza, e’ stato presentato in un articolo pubblicato su Nature dai ricercatori dell’Università della California. I risultati potrebbero cambiare il modo in cui utilizziamo i robot per saltare e dimostrare un nuovo livello di prestazioni per il salto artificiale. Per decenni, gli ingegneri hanno progettato macchine per saltare che spesso imitavano o si ispiravano alla biologia. L’altezza massima di salto degli animali e’ limitata dal lavoro che i loro muscoli possono produrre in un solo colpo. Al contrario, l’altezza di salto di un dispositivo ingegnerizzato può essere molto maggiore se utilizza un motore a cricchetto o rotante in grado di immagazzinare energia durante colpi o rotazioni ripetute.

Elliot Hawkes ed i suoi colleghi hanno progettato e creato un robot specializzato, ingegnerizzato artificialmente, alto circa 30 centimetri e del peso di 30 grammi, in grado di saltare fino a 32,9 metri di altezza. E’ costituito da un motore rotativo per moltiplicare il lavoro, molle e elastici appositamente selezionati che consentono al sistema di immagazzinare energia. Gli autori hanno affermato che le loro scoperte cambieranno le implicazioni del salto come mezzo di locomozione, cambiando come e dove potrebbe essere utilizzato il salto. Sulla Terra, i robot che saltano potrebbero superare gli ostacoli che in precedenza erano stati navigati solo da robot volanti per raccogliere immagini del terreno sottostante, e se i robot dovessero saltare sulla Luna, dove la gravita’ superficiale e’ piu’ debole, potrebbero potenzialmente raggiungere un’altezza di 125 metri, attraversando distanze di circa mezzo chilometro in un unico balzo, che potrebbe essere utile per indagini esplorative del terreno.