Innovazione: in scena a ‘Explore’ il mondo delle startup B2B

24

Milano, 23 ott. (AdnKronos) – Le startup B2B come motore d’innovazione per l’economia del nostro Paese sono tra gli attori principali della business community di Gellify, la neonata piattaforma di innovazione per il B2B italiano che connette startup, investitori e aziende con l’obiettivo di creare un ecosistema aperto al dialogo e alla collaborazione. Sarà questo uno dei temi centrali di EXPLORE – Innovation and Design Trends, l’evento su innovazione, digital transformation e design thinking in programma al 10 WATT di Milano mercoledì 25 e giovedì 26 ottobre 2017.

Durante la due giorni milanese alcune delle più interessanti startup B2B si incontreranno con aziende leader a livello mondiale nei rispettivi settori come Google, Shopify e OTB (OnlyTheBrave). Un processo virtuoso di contaminazione destinato a mostrare le potenzialità di crescita per tutta la comunità, grazie al reciproco supporto e allo scambio di esperienze.

L’incontro tra le diverse realtà imprenditoriali B2B sarà l’argomento centrale della sessione plenaria a conclusione della prima giornata dei lavori, dal titolo “B2B STARTUP”. Un momento di dialogo a più voci, dove imprese e società di consulenza già affermate come, Ducati, Amadori, Iseo e Accenture, metteranno a confronto le proprie storie di innovazione con quelle di giovani startup.

Tra queste Cyber Dyne, che attraverso la piattaforma KIMEME permette di automatizzare, analizzare e ottimizzare con facilità complessi workflow di progettazione di processi e nuovi prodotti attraverso i propri algoritmi. Wib (Warehouse in Box), distributori vending machine (WIB Store) e armadietti automatici collegati ad internet: l’evoluzione di una piattaforma di e-commerce con un punto di contatto reale e interattivo. Ed infine Sofia, una serratura intelligente che può aprire le porte a cui è stata associata tramite smartphone: una soluzione innovativa non solo per le abitazioni e gli uffici privati ma anche per co-working, hotel e b&b.

Anche il Foodtech Startup Roadshow, in programma nella serata di mercoledì 25 presso il ristorante stellato Lume di Milano, sarà all’insegna dei giovani talenti, in un originale connubio tra alta cucina e innovazione tecnologica. I piatti dello chef Luigi Taglienti, infatti, si alterneranno alla presentazione di 3 startup foodtech, selezionate da Gellify e Seed & Chips per il loro potenziale tecnologico e per la loro possibilità di innovare con i player dell’ecosistema.

Ad ascoltare le loro idee una platea composta da manager a capo delle principali aziende del settore come Carrefour, Campari, Bolton, Group, Granarolo e Autogrill.

Anche la giornata di giovedì 26 ottobre dedicata al Design for Impact e al Design delle Opzioni vivrà momenti dedicati alla conoscenza di startup tecnologiche che si stanno affermando sul mercato. Tra queste CrowdChicken, piattaforma di fundraising e marketing automation per il terzo settore, scelta da non profit del calibro di Emergency, Intersos, Vidas, Fondazione Milan e Libera. Andrea Landini, Managing Partner di Gellify, spiegherà come una startup a vocazione sociale possa crescere anche dal punto di vista economico.

“Se è vero che per dare vita a una startup B2B servono innanzitutto una buona idea e delle competenze, tuttavia questo non è sufficiente per il suo effettivo successo. – spiega Fabio Nalucci, CEO di Gellify – Per fare in modo che essa diventi produttiva, e quindi utile al business del Sistema Paese, è necessario creare un terreno fertile per il suo sviluppo. Bisogna sviluppare un ecosistema integrato capace di coinvolgere imprenditori tradizionali, imprenditori digitali e investitori e una business community in grado di valorizzare appieno l’innovazione. Questo è l’obiettivo ambizioso che si pone Gellify e un evento come Explore vuole essere un primo importante passo verso questa direzione”.