Innovazione, legalità 2.0: accordo tra ateneo Federico II e Csm

28
in foto Giovanni Legnini, vice presidente del Csm

Firmato dal vice presidente del Csm, Giovanni Legnini, un accordo quadro di collaborazione tra il Consiglio Superiore della Magistratura, e Federica Weblearning, il Centro di Ateneo per l’Innovazione, Sperimentazione e Diffusione della Didattica Multimediale dell’Università di Napoli Federico II. Lo rende noto l’Universita’ Federico II. L’obiettivo generale dell’Accordo, si legge nella nota, e’ quello di contribuire, attraverso strumenti innovativi per l’informazione, la formazione e la comunicazione massive, alla piu’ ampia comprensione del sistema giudiziario e del governo autonomo della magistratura. Con riguardo alle prerogative costituzionali e alle modalita’ di concreto funzionamento dell’Organo consiliare, nonche’ alla massima conoscenza dell’attivita’ dei magistrati uccisi nell’adempimento del dovere di difendere la Giustizia. Federica Weblearning rappresenta, un’esperienza consolidata di sviluppo della formazione a distanza di alta qualita’ accademica, nonche’ il primo centro universitario italiano interamente rivolto all’innovazione e alla sperimentazione nel settore della educazione multimediale. Con la sua piattaforma Federica.EU, cofinanziata con fondi strutturali della Regione Campania con il progetto europeo Fabbrica Digitale, offre libero accesso alla conoscenza attraverso un ambiente innovativo e interattivo di facile utilizzo per le generazioni digitali. Con questa iniziativa congiunta, il CSM e Federica Weblearning intendono contribuire alla diffusione dei valori della legalita’ costituzionale del nostro ordinamento democratico presso le piu’ ampie fasce della popolazione.