Innovazione, l’ex ministro Manfredi ad Innovation Village 2021: Fare sistema per trattenere i giovani

63
Nella foto, da sinistra: De Rossi, Lorito, Fascione e Manfredi

“Oggi una delle leve di sviluppo più importanti è quella basata sull’innovazione e sulla conoscenza. È indispensabile fare sistema, mettere insieme sistema produttivo, formativo e istituzioni per creare opportunità di attrazione d’impresa, nuovi posti di lavoro e garantire sviluppo economico alla regione Campania. Una città come Napoli deve tornare a essere punto di riferimento dal punto di vista delle opportunità di crescita e di lavoro per trattenere i giovani. Di certo l’innovazione è una leva determinante per creare queste opportunità”. Lo ha detto Gaetano Manfredi, già ministro per l’Università e Ricerca, nel corso dell’evento “Programma Nazionale per la Ricerca 2021- 2027: un framework per crescere in Europa”, che si è svolto nell’ambito di Innovation Village 2021.
Valeria Fascione, assessore Ricerca, Innovazione e Start up della Regione Campania, ha presentato il Programma Nazionale per la Ricerca, “che ci accompagnerà per i prossimi anni. Un piano diverso, con un bel taglio sull’innovazione e sul trasferimento tecnologico, una grande attenzione al capitale umano, ai ricercatori e all’internazionalizzazione. Un programma che prevede raccordo con il territorio e uno sguardo all’Europa”. Per Matteo Lorito, rettore Università degli Studi di Napoli Federico II, “il Pnr è uno straordinario strumento anche e soprattutto per le Università, perché accorpa diversi finanziamenti con un indirizzo utile e molto vicino alla visione europea. La ricerca in Italia e in Campania potrà allinearsi alle indicazioni dell’Ue e rendere i nostri progetti più competitivi”. Filippo De Rossi, consigliere del ministro dell’Università e della Ricerca per il Pnr, ha rimarcato come il Programma “sia una grande occasione, alla quale si aggiungono i fondi stanziati per il Programma nazionale di ripresa e resilienza. Nei prossimi due mesi si chiarirà uno scenario che prevede un grande incremento per la ricerca e l’innovazione, si aprirà uno scenario molto interessante”.
Al talk che si è svolto negli studi di Federica Web Learning, a Napoli, ed è stato moderato dal giornalista de Il Mattino Nando Santonastaso, sono intervenuti in collegamento anche Furio Cascetta, pro rettore alla Green Energy e Sostenibilità Ambientale, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli; Augusto Guarino, docente Università degli Studi di Napoli L’Orientale; Alberto Carotenuto, rettore Università degli Studi di Napoli Parthenope; Lucio d’Alessandro, rettore Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; Cesare Pianese, delegato del rettore alla Terza Missione valorizzazione della ricerca, Università degli Studi di Salerno; e Gerardo Canfora, Rettore Università degli Studi del Sannio.