Innovazione, Nicolais (Cotec Europa): Semplificare le leggi per aiutare le imprese

141
In foto Luigi Nicolais. presidente di Cotec Italia

Digitalizzazione della pubblica amministrazione e ruolo della burocrazia alla luce dell’introduzione e diffusione delle nuove tecnologie. È il tema del XIII simposio di Cotec Europa, dal titolo “PA 4.0: Rethinking the Public Administration for a Digital World”. L’evento è in programma a Napoli martedì 7 maggio, con inizio alle ore 9, presso il Teatro di San Carlo. Saranno presenti il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, il Re di Spagna Filippo VI, e il capo di Stato del Portogallo Marcelo Rebelo de Sousa. Il simposio si avvale del sostegno di Eni, Intesa Sanpaolo, Leonardo, Poste Italiane, TIM e UniCredit e della collaborazione, tra gli altri, di Regione Campania e Sviluppo Campania. Imprese e istituzioni si confronteranno sulle azioni da intraprendere per rendere la pubblica amministrazione sempre più efficiente e al servizio degli utenti. Il momento cruciale della giornata è incentrato sugli interventi dei tre capi di Stato presenti, che saranno introdotti dal presidente di Cotec Italia, Luigi Nicolais. Prevista, inoltre, la premiazione dei vincitori del contest Hack.Gov, una sorta di maratona della creatività che ha visto più di duecento giovani talenti provenienti da tutto il mondo sfidarsi presso l’Apple Developer Academy di Napoli, luogo simbolo dell’innovazione in Europa, per ideare soluzioni innovative e tecnologicamente all’avanguardia nel campo della Pubblica Amministrazione. “Il simposio di Napoli – spiega Nicolais – è il completamento di un percorso iniziato qualche anno fa con un focus sulla rivoluzione delle imprese e proseguito, nell’ultimo consesso che ci ha visto protagonisti, con un approfondimento sulla formazione”. La parola d’ordine, nel corso dell’appuntamento del San Carlo, sarà semplificazione. “I dati in possesso di Cotec – precisa l’ex ministro dell’Innovazione e presidente del Consiglio di Amministrazione della start up hi-tech Materias – ci dicono che dal punto di vista dei servizi digitali l’Italia, in molti ambiti, è un esempio virtuoso in Europa. Questo significa che la burocrazia, di cui spesso sentiamo parlare male, non è inefficiente ma essa stessa vittima di una selva infinita di norme e regolamenti che rallentano le decisioni e i procedimenti”. Per questo motivo l’obiettivo principale del simposio “è quello di chiedere con forza un significativo processo di semplificazione legislativa”. Gli altri due aspetti su cui Nicolais si sofferma sono il ruolo delle giovani generazioni, a suo dire “sempre più coinvolte nelle azioni di innovazione legate alla vita sociale, e lo vedremo analizzando i risultati dell’Hackaton ospitato all’Academy di San Giovanni a Teduccio”, e l’Europa. “Il messaggio che arriva dai vertici di Cotec di Italia, Spagna e Portogallo è indirizzato a promuovere un rafforzamento del legame comunitario oltre che la realizzazione di azioni comuni nei settori dell’innovazione e della digitalizzazione”.