Innovazione, tecnologia endoscopica 3D Vision nella chirurgia mitrale mini invasiva

57

Si tiene a Roma, da oggi al 25 novembre, il Congresso Nazionale della Cardiochirurgia Italiana organizzato dalla Sicch. Durante i giorni di lavoro più di 300 medici specialisti in cardiochirurgia, cardiologia ed altre branche affini si ritroveranno presso l’Hotel Egife per discutere sulle principali novità di Tecniche e Tecnologie inerenti a questa disciplina. Durante tutta la giornata del sabato il Congresso prevede un incontro sull’uso della tecnologia endoscopica tridimensionale nella realizzazione di interventi di chirurgia mitrale mini invasivi. “La possibilità di realizzare interventi di riparazione o sostituzione della valvola Mitrale mediante accessi chirurgici di pochi centimetri evitando l’apertura completa del torace rappresenta una realtà già da alcuni anni – spiega il Responsabile Scientifico e Coordinatore dell’incontro Ernesto Greco dell’ Università Sapienza di Roma – la novità di oggi è la possibilità di utilizzare sistemi endoscopici di altissima risoluzione e di Visione Tridimensionale (3D) che permettono di realizzare l’intervento con maggiore precisione, eliminando lo svantaggio della visione bi-dimensionale e la difficoltà relativa alla mancanza di profondità dell’ endoscopia tradizionale e favorendo la diffusione della tecnica ai più giovani nel renderla di più facile esecuzione” . L’incontro del sabato non sarà esclusivamente una sessione teorica con presentazioni di esperti di questa chirurgia ma soprattutto sarà incentrata sull’ esecuzione pratica, da parte di più di 40 giovani chirurghi, di “interventi” di chirurgia mitrale su modelli sperimentali (Wet Lab) utilizzando l’ultima versione del sistema endoscopico di Visione 3D Einstein VISION® 3.0 della B-Braun Aesculap.