Inps, Tridico a Napoli: Grazie al Rdc povertà ridotta di 8 punti. Sussidi a 2,5 milioni di italiani

152
In foto Pasquale Tridico, presidente dell'Inps

I percettori di Reddito di cittadinanza sono 2 milioni e mezzo (oltre 982 mila i nuclei familiari), circa 400 mila dei quali bambini. La misura copre anziani, disabili, 65enni e 75enni. Lo ha indicato il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, che è intervenuto ad un convegno delle Acli di Napoli, in occasione del quale ha fornito un quadro aggiornato dei costi e dei risultati del Rdc. Il reddito di cittadinanza ha ridotto la poverta di 8 punti. Ma il lavoro – ha detto il presidente dell’Inps, rispondendo alla domanda di un giornalista – si crea con gli investimenti”. Il costo complessivo è di 7,2 miliardi, per il 2019 l’Inps ha calcolato una spesa di 5,2 miliardi. La distribuzione territoriale dell’erogazione del Rdc vede in testa il Sud continentale (39%). Al Nord va il 24%. Al centro il 15% ed alle isole il 22%. La media mensile percepita di Rdc è di 549,71 euro. Parlando con i giornalisti il presidente dell’Inps ha minimizzato i casi di abuso e di indebita percezione del Rdc. “La misure di dissuasione sono molto forti. È previsto il carcere, e solo i delinquenti lo rischiano. Abbiamo respinto il 26% delle domande». «Il reddito di cittadinanza – ha detto Tridico – si è posto un obbiettivo ben più ampio e complesso di altre misure, di portata esclusivamente assistenziale, già presenti nel nostra Welfare. Il Rei (reddito di inclusione) nel suo punto massimo di erogazione, a dicembre 2018, aveva interessato 359.842 nuclei familiari, con un importo medio di 281,20 euro”.