Insegnante ucciso a scuola, fermato un dipendente dell’istituto. L’accusa: Omicidio volontario

81

Un collaboratore scolastico è stato sottoposto a fermo nell’ambito delle indagini sulla morte di Marcello Toscano, l’insegnante di sostegno 64enne rinvenuto ieri privo di vita a Melito, nella zona a Nord di Napoli. Il provvedimento è stato emesso dai magistrati della procura di Napoli Nord dopo una notte di interrogatori. All’uomo viene contestata l’accusa di omicidio volontario. Il cadavere del docente, accoltellato mortalmente all’addome, era stato scoperto dai carabinieri in un’aiuola della scuola media Marino-Guarano dopo che i parenti ne avevano denunciato la scomparsa.