Instant Humor Marketing: la strategia della risata di Zap e Ida fa bene all’azienda

78
in foto: Un buon vino, creazione umoristica di Zap e Ida

E’ il marketing della risata, lo Instant Humor Marketing, perché realizzato “live”, ossia “al momento”, in modo istintivo ed istantaneo, oltre che ragionato a tavolino ed è anche un “real Time”, quello che propongono Vincenzi Zapparoli e Ida Cassetta, due noti vignettisti bolognesi, coppia creativa specializzata nelle promozioni, in chiave umoristica, di prodotti, brand, idee ed altro.
“Eh sì, il riso fa buon marketing!”. Per attirare l’attenzione di un cliente non vi è modo migliore di quello che lo fa divertire! In poche parole, la risata è considerata la panacea di ogni male. Lo sosteneva Ippocrate, lo hanno dimostrato gli scienziati qualche secolo più tardi. Sembra assurdo, eppure ridere è considerato oggi la via più semplice ed economica per raggiungere serenità, nonché benessere fisico e mentale, sia nella vita quotidiana, sia nel lavoro di successo.
Secondo studiosi e coach per essere felici non serve cambiare vita, ma ridere per circa 10 minuti al giorno. Anche di fronte ai problemi.
“Il riso distoglie la mente dalle preoccupazioni e fa stare subito meglio. L’abitudine alla risata renderà tutto più semplice perché aiuta a trovare nuove idee e a uscire dal ristagno dei comportamenti obbligati. Non fa sparire il problema, ma permette di trovare uno stato emotivo da cui ricavare nuova energia per agire” chiosa Marina Osnaghi , Master Certified Coach.
Ridere e sorridere non ha solamente effetti positivi sulla salute, ma apporta anche concreti benefici alla propria attività, in quanto migliora le prestazioni professionali, favorendo i rapporti con il capo e i colleghi, il lavoro di gruppo, la leadership dei vertici aziendali e le capacità di problem solving.
Ridere favorisce, senza alcun dubbio, la relazione con i clienti, rendendola più amicale, in quanto consente di sintonizzarsi meglio con il nostro interlocutore, aprendo la sua mente ad una maggiore attenzione alle nostre asserzioni e rendendo più fluida la conversazione, grazie al potere attrattivo dell’umorismo.
Ed inoltre può aiutarvi a creare awareness.
Da un’analisi compiuta su 100 milioni di contenuti online è emerso che, nel 32% dei casi, le condivisioni erano connesse a sensazioni di divertimento e intrattenimento.
Può umanizzare il vostro brand. Difatti, se il vostro brand sembra distante dal proprio pubblico, farlo ridere vi potrà certamente aiutare a creare un rapporto più stretto.
Può aumentare la vostra credibilità. Potrebbe sembrare un paradosso. Ma come? Chi fa ridere è più credibile di chi fa il serio? Anche se sembra assurdo, spesso è proprio così, specialmente quando l’umorismo si basa sull’autoironia.
In fondo, anche i brand meno validi sono capaci di autoincensarsi, mentre solo chi è davvero sicuro di sé e delle proprie qualità può permettersi di prendersi in giro.
James Barry, celebre professore universitario statunitense, ha affermato: “Un marchio deve intrattenere e collegare il messaggio comico alla propria immagine di marca. Stanno usando le risate per creare la familiarità del brand”.
Zap e Ida, rappresentati da Party Round Green, nella persona di Danilo Arlenghi che è il loro manager e press agent, sono ormai notissimi per i loro “Calambour illustrati”, che molte aziende usano come veicoli promozionali , perchè non passano inosservati.
I due scrittori, umoristi e creativi a 360°, hanno 49 libri alle loro spalle, 12 ‘linee scuola’ ( Diari, quaderni e correlati) e 5 “Agende Tiramisù” per adulti.
Sono protagonisti di svariati programmi televisivi e vincitori della ‘PALMA D’ORO’ (Oscar dell’Umorismo) al Premio Bordighera ed, inoltre, sono docenti di umorismo in più di 1.500 scuole italiane, di ogni ordine e grado.

in foto Zap e Ida