Intelligenza artificiale, La Federico II fa scuola. Presentazione dei risultati del progetto Enact

17

Stabilire il miglior percorso per un progetto di ricerca, allenare una squadra di calcio o condividere le strategie di un investimento sono senz’altro attività molto diverse tra loro, tuttavia hanno un punto in comune: il processo di negoziazione. Che si tratti di colleghi di università, compagni di squadra o soci in affari, saper negoziare è un’abilità essenziale per la riuscita di qualunque progetto. Basato su un innovativo gioco online, “ENACT” punta a migliorare le abilità di negoziazione delle persone attraverso una delle piattaforme più innovative finora sviluppate in Europa. Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma “LLP – KA3 Multilateral projects”, “ENACT” (Enhancing Negotiation skills through on-line Assessment of Competencies and interactive mobile Training) rappresenta una pietra miliare nella formazione e valutazione psicologica: metodologie di modellizzazione psicologica, uso di tecnologie innovative (e-learning, mobile app, internet, intelligenza artificiale), sistemi di intelligenza artificiale. Unica università italiana a essere coinvolta nel progetto è la Federico II di Napoli. Coordinato dall’Università di Plymouth, oltre alla Federico II partecipano la startup innovativa specializzata in robotica e intelligenza artificiale “Aidvanced srl”, Fondazione Mondo Digitale, il Ministero dello Sport della Turchia e Fundetec. Avviato nel gennaio del 2014 e della durata di 24 mesi, il progetto vale 532.000 euro (di cui 400.000 finanziati dall’UE). I primi risultati del progetto saranno presentati a Roma venerdì 3 luglio 2015 alle ore 10 presso lo Spazio Europa (via IV Novembre 149).