Inter beffata al 90′

31

Ferrara, 28 gen. – (AdnKronos) – Beffa per l’Inter. E’ arrivato proprio all’ultimo minuto il pareggio della Spal nel ‘lunch match’ della 22esima giornata di Serie A. La partita è finita così sul punteggio di 1-1. L’Inter manca da sette giornate l’appuntamento con la vittoria in Serie A, l’ultima risale al 3 dicembre quando a San Siro sconfisse 5-0 il Chievo. Al ‘Paolo Mazza’ di Ferrara i nerazzurri sono raggiunti al 90′ da un colpo di testa di Paloschi, che replica a un’autorete di Vicari, e costretti all’1-1 al termine di una partita dove non avrebbero comunque meritato i tre punti.

In classifica i nerazzurri restano al quarto posto con 44 punti, mentre gli emiliani salgono a quota 17 in 18esima posizione. Dopo un primo quarto d’ora in equilibrio i nerazzurri costruiscono la prima occasione del match, che rimarrà anche l’unica della prima frazione.

Vecino serve Candreva, l’ex laziale calcia rasoterra da buona posizione e Meret respinge di piede. Al 36′ arriva il primo tiro in porta della Spal: Mattiello vince un contrasto con Borja Valero, la palla arriva ad Antenucci, che calcia da fuori area ma Handanovic è attento e blocca.

Il match si sblocca al 3′ della ripresa con un clamoroso autogol di Vicari. Il difensore biancazzurro devia alle spalle di Meret un cross dalla sinistra, senza troppe pretese, di Cancelo. Gli estensi reagiscono e al 10′ Viviani va vicino al pari. Il centrocampista biancoazzurro recupera palla dopo un errore di Cancelo, arriva al limite e calcia col destro, Miranda devia il pallone che si spegne di un soffio a lato. Al quarto d’ora grande parata di Meret su un violento tiro di Perisic servito da Brozovic.

Nel finale la Spal prova il tutto per tutto e costringe la squadra di Spalletti nella propria metà campo. Al 32′ Kurtic spreca da ottima posizione spendendo in curva un cross di Cionek e poco dopo Paloschi, dopo l’uscita a vuoto di Handanovic, colpisce di testa a porta vuota mandando alto sopra la traversa.

Il pareggio arriva però al 45′. Antenucci stoppa un pallone al limite dell’area, manda fuori tempo Cancelo con una finta e crossa al centro dell’area, dove Paloschi si tuffa e riesce a sfiorare il pallone quanto basta per superare l’incolpevole Handanovic.