Internet Festival 2018: aperta fino al 20 aprile la call for proposals

42

Aperta la call per l’ottava edizione di Internet Festival – Forme di futuro, appuntamento dedicato alla digitalizzazione della società in programma a Pisa dall’11 al 14 ottobre. Promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Cnr, Registro.it, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna e Scuola Normale Superiore, insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza, l’evento quest’anno si avvale della collaborazione con il Festival Internazionale della Robotica, per un impegno comune a favore della didattica relativa all’innovazione digitale, che faciliti il coinvolgimento di scuole, studenti e docenti. La call raccoglierà idee sulla cultura digitale che comporranno il programma dei Tutorial Tour (T-Tour), la sezione del Festival che favorisce un uso consapevole della Rete e degli strumenti tecnologici innovativi, mettendoli al servizio di scuola, lavoro e conoscenza. È possibile presentare proposte di laboratori, tutorial, installazioni, exhibit, giochi e spettacoli a carattere formativo e divulgativo, che siano interattivi, multimediali, ludici o esperienziali; le idee dovranno coinvolgere attivamente i partecipanti ed essere coerenti con i due temi chiave dell’edizione 2018, #intelligenza e #robotica, spaziando dall’IoT al web graphic & design, dalla cyber security al Game Based Learning, dalla blockchain alle digital humanities. La scadenza è fissata alle ore 13.00 di venerdì 20 aprile; i proponenti potranno inoltrare fino a tre proposte singole, compilando l’application form disponibile sul sito www.internetfestival.it, dal quale è scaricabile anche la call. Lo staff di Internet Festival contatterà coloro che hanno presentato le idee più interessanti indicativamente entro trenta giorni dalla chiusura della call, per concordare le modalità di partecipazione all’iniziativa e assisterli nelle fasi di progettazione e realizzazione delle attività; tra i criteri di valutazione figurano l’originalità dell’attività indicata, la capacità di coinvolgimento del pubblico, la fattibilità operativa e la sostenibilità economica.

Pa.Ci.