Intesa con la Bcc di Aquara per il sostegno alle imprese

70

E’ stato siglato lunedì 29 maggio tra il presidente di Confindustria Salerno Andrea Prete e il direttore generale della Bcc di Aquara Antonio Marino un importante accordo finalizzato al sostegno delle piccole e medie imprese del territorio. L’obiettivo è quello del rilancio del tessuto economico locale con particolare riguardo all’internazionalizzazione delle Pmi. A tal fine la Bcc di Aquara si impegna a praticare, a favore delle imprese con adeguato merito creditizio linee di finanziamento dedicate alle aziende salernitane che esportano, condizioni promozionali per avvio di nuove imprese innovative e attivazioni rete d’imprese; condizioni promozionali per prestito ponte su finanziamenti regionali e ministeriali, operazioni di anticipo su fatture a carico di clienti non italiani.

Soddisfatto il presidente di Confindustria Prete. “Le imprese – dice – hanno bisogno di supporto dal mondo del credito e la Bcc di Aquara è una banca del territorio che ha molto a cuore le iniziative delle nostre imprese anche attraverso l’applicazione di tassi bassi. I dati di esportazione sono confortanti. Nel 2016 le imprese della provincia di Salerno hanno esportato prodotti pari a 2 miliardi e 300 milioni di euro, di cui la metà rientra nel comparto agroalimentare. E’ un’operazione utile per tutti e noi la favoriamo. Favoriamo il territorio, favoriamo la Banca del territorio e favoriamo soprattutto le imprese del territorio”

Sulla stessa linea di pensiero il dg Antonio Marino. “La cosa più importante di questa nostra comune iniziativa – dice – è la voglia di aiutare chi esporta. Le imprese che esportano sono fondamentali per il rilancio della nostra economia in quanto importano denaro nel nostro circuito economico. Questo è un grande vantaggio che contribuisce a migliorare la nostra bilancia dei pagamenti. Ecco perché noi dobbiamo premiare queste imprese, dobbiamo essere attenti ai loro bisogni”.