Intesa, depositati i progetti di fusione con CariFriuli e Banco di Napoli

89

In seguito alle autorizzazioni rilasciate dalla Banca Centrale Europea sono stati depositati oggi presso il Registro delle Imprese di Torino i progetti di fusione per incorporazione di Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia., di Banco di Napoli .e di Cassa di Risparmio del Veneto in Intesa Sanpaolo. Le fusioni saranno approvate dal Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo, fatta salva la possibilità, ai sensi dell’articolo 2505 ultimo comma, per i soci di Intesa Sanpaolo, che rappresentino almeno il cinque per cento del capitale sociale, di chiedere – entro il 12 maggio 2018 – che tali decisioni siano adottate dall’Assemblea straordinaria.